Per la pace perpetua – Immanuel Kant

9.00

L’idea stessa di pace si è messa in movimento. A partire dalla Società delle Nazioni essa è stata fatta propria e implementata dalla politica.
Scritto nel 1795, questo progetto etico-giuridico recepisce tutte le sollecitazioni di uno scenario politico internazionale in radicale mutamento e le rielabora in una riflessione molto avanzata, mettendo al centro l’idea di pace e la ricerca delle sue condizioni di possibilità. La Rivoluzione americana, con il suo esito federalistico, e la rivoluzione francese, con la Dichiarazionedei diritti dell’uomo e del cittadino, aprono nuove prospettive sul terreno della moralità, del diritto e della storia. E all’ordinamento repubblicano dello stato, al debole diritto delle genti, Kant avverte la necessità di affiancare nuovi, piu’ elevati istituti giuridici in grado di unire i popoli e abolire la guerra.